Politica

Economia

Cultura

Forza Lavoro

Forza Lavoro è uno spazio di cultura politica gestito e coordinato da Risorgimento Socialista, pensato per dare protagonismo alla classe dei lavoratori.

Forza Lavoro privilegia i contenuti che non inseguano precipitosamente ed enfaticamente i fatti correnti, ma che li interpretino cogliendo gli elementi di sintesi in modo mediato e approfondito.

Forza Lavoro è un organo di comunicazione aperto a ogni tipo di contributo che condivida e valorizzi una visione lavorista e socialista della società.

La forza lavoro è di per sé il punto di vista per l’interpretazione politica della realtà sociale e dei suoi mutamenti.

Forza Lavoro si occupa di politica, economia, geopolitica, cultura.

Perché Forza Lavoro?

La forza lavoro è l’insieme delle capacità fisiche e mentali utilizzate dai lavoratori nel processo produttivo, quindi non riducibile al lavoro effettivamente prestato.

La forza lavoro è così da intendersi come pura potenza, quale fonte soggettiva della ricchezza. Tale entità realizza i mezzi di produzione dai quali si distingue e altresì si pone come motore della storia umana, perché attraverso il lavoro l’uomo plasma la natura in funzione dei suoi bisogni sociali.

La visione della società emerge nitida se orientata fin dall’origine da un fine, da una destinazione.

Il fine qui perseguito è di una società che ha per fondamento il lavoro e la partecipazione effettiva di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

Il lavoro va inteso come una attività di impiego di energie fisiche e intellettuali dell’uomo per la produzione o lo scambio di beni e/o servizi, al fine di soddisfare un bisogno individuale e collettivo.

Interviste

Pubblicazioni

Geopolitica

Lineamenti

Lavoro

Quaderni di Risorgimento Socialista n. 2

Nel secondo numero de I Quaderni di Risorgimento socialista ci proponiamo di affrontare quello che si può definire un vero e proprio divorzio tra liberalismo e democrazia. Il volume vuole affrontare come il cosiddetto totalitarismo liberale ha condizionato ogni interstizio della vita sociale e privata della popolazione in molteplici ambiti, da quello politico/ istituzionale a quello economico/giuridico, da quello sociale a quello culturale. Inoltre si propone interpretare possibili trasformazioni in senso autoritario del modello imperniato sulla centralità dei mercati.

Dopo un’introduzione che prova ad abbracciare in chiave generale e descrittiva le tematiche poi specificate dai vari autori si sviluppa in quattro sezioni. Le Riflessioni rappresentano ampie digressioni critiche su tematiche politiche oggetto di approfondita ricerca speculativa e di esperienza partitica. I Contributi esulano dalla stretta appartenenza politica e si caratterizzano per la specificità del loro risvolto che coniuga la tematica generale a particolari aspetti della vita sociale.

I Dibattiti vogliono aprire discussioni nel mondo della sinistra su determinate questioni per provare a ribaltare il senso comune della nostra epoca che sfocia troppo spesso in conformismo culturale. Infine le Incursioni vogliono segnare una riappropriazione sull’oggetto culturale e sul costume.

Anche questo secondo numero della collana di studi e documenti dell’organizzazione della sinistra socialista è offerto nella sua versione digitale in creative commons e copy left affinché possa essere fruito in modo non commerciale.

La Collana

La collana Quaderni di Risorgimento Socialista intende raccogliere i contributi di studiosi e attivisti impegnati nella ricostruzione di una cultura critica del neoliberismo e nel rilancio di un partito autenticamente socialista.

Richiamandosi alla tradizione composita della sinistra socialista italiana e ai movimenti di contestazione della globalizzazione neocapitalista, offre un’occasione di divulgare riflessioni, ricerche e documenti, fungere da palestra per la formazione e l’autoformazione politico-culturale, contribuire al dibattito pubblico italiano.

I testi monografici avranno una cadenza quadrimestrale. I testi raccolti sono oggetto di valutazione da parte del comitato redazionale che si apre a collaborazioni e adesioni in uno spirito di unità dialettica fra il proprio partito e le varie organizzazioni che perseguono posizioni affini.

Riflessioni

Storie Socialiste

Welcome Back!

Login to your account below

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Add New Playlist